Tablature per Tutti

 
Girando nel web ho trovato un sito molto utile per chi ha voglia di suonare chitarra, basso, piano e batteria e cerca le tablature delle songs di svariati autori.
Sto parlando di 911tabs.com (reperibile al link: http://www.911tabs.com/).
Un buon sito dove trovare una moltitudine di Tablature (Tabs) per i strumenti sopra citati.
Quindi buon divertimento e ricordate sempre il mio detto:
 
Music is Everywhere!
 
 
Riporto un interessante articolo di blitzed  riguardo le tablature e spartiti utile per chiunque, musicisti e non:
 

Tablature e Spartiti

Tablature e spartiti, due diversi sistemi di rappresentazione musicale: vediamo le differenze (profonde) e capiamo qual’è il più efficace.

Innanzitutto, se ancora non abbiamo le idee chiare, andiamo a vedere esattamente cos’è una tablatura. Gli spartiti invece li abbiamo quasi sicuramente già incontrati, magari suonando un altro strumento o nelle lezioni di musica a scuola.

Sappiamo che entrambi i sistemi servono a rappresentare la musica, ma vi sono differenze radicali: diversità che stanno alla base dei due sistemi stessi e li rendono, all’uso pratico, profondamente lontani l’uno dall’altro.

Per prima cosa, visualizziamoli entrambi: qua sotto un esempio di pentagramma…

 

…ed ecco una parte di tablatura pescata direttamente dall’archivio di questo sito…

E|--9---12------12------12------16b-----------------------
B|-12b-----12b----12b----12sr------17--------------15btsr-
G|------------------------------------------16------------
D|----------------------------------------------18b-18-14-
A|--------------------------------------------------------
E|--------------------------------------------------------

Le differenze (molte) balzano subito all’occhio.

Senza addentrarci nella simbologia adottata vediamo il meccanismo di rappresentazione: sul pentagramma troviamo visualizzate le note, che assumono valori diversi in base alla posizione occupata. Sulla tablatura invece non troviamo alcuna nota. E’ proprio questo il nodo fondamentale, ciò che ci consente di capire dove stia la differenza tra i due sistemi: il pentagramma rappresenta la teoria musicale, ossia un ambiente astratto. La tablatura invece è la semplice trasposizione grafica di una situazione materiale, ossia di quello che viene a crearsi sulla tastiera nel momento in cui suoniamo. Non ci dice ‘cosa suonare’, ma ci indica ‘come suonarlo’.

Proprio per questo la tablatura risulta più accessibile a più rapida da interpretare: non dobbiamo possedere cognizioni astratte, non dobbiamo nemmeno conoscere le sette note per poter suonare una tablatura. I numeri ci dicono quali tasti premere, le 6 corde direttamente visualizzate come linee orizzontali ci consentono di interpretare con immediatezza quello che vediamo. Una volta imparati pochi simboli che rappresentano tecniche particolari, siamo già pronti per suonare la tablatura.

Proprio per questi motivi la maggior parte dei chitarristi leggono, scrivono e diffondono la musica attraverso tablature.

Fin qua sembrerebbe proprio che il sistema delle tablature sia il più vantaggioso: una semplificazione notevole, meno simbologia, meno astrazione e una facile interpretazione. In realtà è un metodo di rappresentazione che possiede tanti, enormi limiti rispetto al pentagramma.

Uno su tutti: se non abbiamo mai ascoltato una musica, non potremo assolutamente suonarla leggendo la tablatura. Questo perchè la tablatura non ci fornisce alcuna informazione sul tempo: non vi è alcuna trascrizione di tempo, pause o velocità d’esecuzione.

Naturalmente invece lo spartito ci dà ogni informazione necessaria: viene indicato il tempo, la velocità, le battute, le pause, la durata di ogni singola nota. Dunque, possiamo tranquillamente eseguire qualunque composizione anche senza averla mai sentita.

Ma un altro limite della tablatura è la sua possibilità di utilizzo unicamente legata ad uno strumento musicale: la chitarra. E’ infatti evidentemente impossibile suonare una tablatura con altri strumenti, poichè la tablatura stessa rappresenta la tastiera di una chitarra. E’ invece ovvio che le 7 note alla base di ogni paentagramma sono universali e perfettamente riproducibili con ogni strumento musicale, voce compresa.

Un ultimo fattore che può sembrare irrilevante ma gioca la sua parte è la storia dei due sistemi: il pentagramma fonda la sua rappresentazione su simboli convenzionali e universalmente riconosciuti, che invece mancano nelle tablature. Esiste in queste ultime una sorta di ‘convenzione’ nell’uso dei simboli, ma è totalmente arbitraria e pertanto spesso si rischia di incontrare segni poco chiari.

Le conclusioni sono immediate: la tablatura è un metodo di scrittura ottimale per la chitarra ed indicato per suonare pezzi che abbiamo la possibilità di ascoltare. La facilità di stesura e lettura ne fanno un sistema rapido ed intuitivo, accessibile a tutti. La comprensione del pentagramma invece richiede conoscenze teoriche e comunque una buona capacità di astrazione musicale da svilupparsi nel tempo. Non è così immediato nell’interpretazione, ma attraverso una simbologia completa e sintetica consente di suonare qualunque tipo di composizione, con qualunque tipo di strumento, anche senza aver mai sentito il pezzo in questione.

Non dimentichiamoci poi, che se siamo in grado di leggere uno spartito saremo per forza in grado di comprendere anche una tablatura, ma il contrario non è assolutamente vero: anche solo questo dovrebbe essere sufficiente per capire cosa conviene imparare.

L’uso della tablatura è comodo e rapido per l’uso della chitarra, ma se vogliamo davvero suonare e fare musica, sapersi muovere su uno spartito è indispensabile.

Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Tablature per Tutti

  1. elvira ha detto:

    come vedi passo sempre da te e trovo sempre notizie interessanti….un saluto..penelope

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...