Cambiare la Grafica di XP in quella di Vista

 
Salve gente quest’oggi vi do una dritta su come cambiare l’aspetto grafico di XP in quello di Windows Vista, perchè a mio avviso a parte una buona grafica, quel sistema operativo non ha molto di buono: basti considerare che ci vogliono 2 GB (DUE GIGABITE) per farlo girare discretamente, quindi 4GB (QUATTRO GIGABITE) per far sì che giri bene e solo di ram mi viene a costare un capitale, senza contare gli innumerevoli bugs all’interno di questo pesantissimo sistema operativo!
Bene, molta di questa pesantezza è dovuta non solo alle innumerevoii e inutili utility di Vista (io le definisco le cosidette "Frocierie") ma sicuramente alla sua interfaccia grafica molto elaborata e come ben si sa; più la grafica è bella definita, più ci vogliono risorse di sistema, la scheda grafica lavora di più, serve più ram, più spazio sull’Hard Disk ecc, ecc.
 
Dato che a noi interessa solo la parte grafica di Vista, per i "pigri" riporto qui sotto un bell’articolo di notebookreview.it realizzato da robgeb su come appunto fare per cambiare l’aspetto di XP in quello di Vista
 
mentre per chi non si "spaventa" e ama navigare tra un sito e l’altro, riporto l’url dove è stato preso questo articolo:
 
 
 
 
 
Il software necessario

Tutto il software utilizzato e menzionato nel corso dell’articolo è software gratuito facilmente rintracciabile usando google o altri motori di ricerca.
Tuttavia, visto che si tratta di un discreto numero di programmi, skin, e quant’altro, abbiamo provveduto ad allestire, esclusivamente per gli utenti di NotebookReview.it, una sezione del foru apposita dove sono presenti alcune FAQ ed i link per scaricareil nostro “Vista pack” (dimensione 28 Mb circa) che contiene tutte le utility e le skin strettamente necessarie al modding di seguito descritto.
Ciò non toglie che possiate ricercare ulteriori skin per i software utilizzati per personalizzare ulteriormente le vostre creazioni!
La cartella, una volta decompressa, presenta la struttura propria di questo articolo, dividendo nelle relative sottocartelle i software utilizzati nei vari passaggi di volta in volta illustrati.
Ecco il link da dove prelevare il package:

Link

Nota: la sottosezione del forum è visibile ai soli utenti registrati di NotebookReview.it!

Passo 1: Modificare il tema di Windows XP

Windows XP, come avrete notato, permette di scegliere solo il tema di default "Luna" in 3 varianti di colore (blu, verde, grigio).
Se scaricate un altro tema, che non sia Microsoft, il SO non lo riconoscerà e quindi non potrete caricarlo.

Per ovviare a tale inconveniente, residente nel file "uxtheme.dll" della cartella System32 di Windows, è sufficiente utilizzare una semplice patch che toglierà tale protezione: il file da eseguire è il file "UXTheme Multi-Patcher (Neowin Edition) 4.0.exe" presente nel nostro package.
La procedura è automatica e la patch compatibile con Windows XP in tutte le versioni.

A questo punto dobbiamo scaricare un nuovo tema di Windows: il sito che sicuramente propone la più ampia gamma di temi, e di migliore qualità è Deviantart

Il tema che a mio avviso meglio simula lo stile Aero della più recente versione beta di Windows Vista è comunque quello chiamato VistaCG, presente, come tutti i programmi e skin che andremo a menzionare, nel package sopra indicato.

Scompattato il contenuto del pacchetto è sufficiente mettere la cartella all’interno della directory Windows\Resources\Themes

A questo punto basterà andare in Proprietà Schermo -> Aspetto e scegliere il tema Vista CG dall’elenco. Sono disponibili più varianti di colore tra cui le più comuni di Windows Vista: Nero e Bianco.

Già ora, senza aver gettato via alcuna risorsa hardware, abbiamo fatto un bel passo in avanti con la grafica di XP, come potete ammirare dallo screen sotto:

 
 
 
Passo 2: Sostituire le icone
 
Per sostituire le icone avremo bisogno di un programma atto allo scopo. Il programma consigliato, presente nel package, è freeware, completo, e semplice da usare: si tratta di Icon Tweaker.

Questo programma permette di sostituire quasi tutte le icone di sistema (Risorse del Conputer, Cestino, Pannello di controllo, Cartelle, ecc…), pertanto tutto ciò di cui abbiamo bisogno è un pacchetto completo di icone in stile Windows Vista.

Tra i tanti reperibili on-line, nel package vi è una selezione delle migliori icone, tutte in alta qualità a 128×128 pixel, contenute nella cartella "Icons".

La procedura di sostituzione icone è semplice e veloce grazie al file di configurazione anch’esso contenuto nel package.

Ecco come si presenta Icon Tweaker una volta installato:

 

A questo punto sono da seguire pochi semplici passi:
1. Copire l’intero pacchetto di icone (cioè l’intera cartella "Icons") nella sottocartella C:\Windows\Resources\
2. Aprire il file di configurazione contenuto nella relativa sottocartella del nostro package.
3. Semplicemente, a questo punto, cliccare su "Apply" per rendere operativi i cambiamenti.

Icon Tweaker consente anche di ripristinare con facilità le icone di default, oltre che di sceglierne di nuove selezionando le icone a mano una alla volta per creare la vostra configurazione ideale e personalizzata. In proposito un solo appunto: NON CANCELLARE O SPOSTARE MAI un icona che è caricata sul SO, altrimenti verrà rimpiazzata dal SO stesso con un’icona di default.

Per salvare una configurazione di Windows con le icone sempre tutte aggiornate, evitando che un ripristino o la sostituzione di qualche tema possa eliminare il nostro lavoro di sostituzione, basterà salvare il tema con le icone sostituite in formato .theme.

Per far ciò si va nelle Proprietà schermo e si sceglie "Salva con nome". Ricaricando il file .theme salvato si vedranno di nuovo tutte le modifiche apportate alla grafica di Windows (icone, tema, sfondo, suoni ecc…).uiamo la Toolbar di Windows

Passo 3: Sostituiamo la Toolbar di Windows


La toolbar di Windows è la serie di pulsanti in alto all’explorer del SO, subito sopra la barra degli indirizzi.
Per sostituirla sarà necessario l’utilizzo di un semplicissimo tool, che lavora in background, ma occupa meno di 1 MB di RAM, e non necessita neanche di installazione.

Questo tool si chiama Y’z toolbar: con questo tool potremo facilmente caricare un nuovo set di pulsanti stile Windows Vista come quello presente nella cartella "Pulsanti Vista" del nostro package.

Per usare il tool basterà seguire semplicissime manovre:

1. Scaricare il pacchetto di pulsanti stile Vista, scompattarlo e copiarlo nella cartella Themes della directory del programma y’z toolbar (YzToolbar\Themes)
2. Aprire y’z toolbar: si noterà la presenza di una nuova toolbar in Risorse del Computer.
3. Click col pulsante destro sulla nuova toolbar – Scegliere y’z toolbar – settings e qui scegliere il tema stile Vista che è stato scaricato, ed è possibile anche scegliere se nascondere la bandierina di Windows vicino alla barra degli indirizzi.
4. Per mettere il programma in esecuzione automatica copiare un collegamento dello stesso nella cartella "Esecuzione Automatica" di Windows.

Ecco come si presenterà la nuova fiammante toolbar:

 

Passo 4: Orologio di Windows

Per settare un orologio assolutamente cool da tenere sul desktop utilizzaremo un piccolissimo e leggerissimo tool chimato LClock, anch’esso freeware come tutti i software presenti nel nostro package, che permette di cambiare lo stile dell’orologio di sistema in stile Vista, ed è in più provvisto di un semplice e comodo calendario consultabile con un click sull’orologio, e con tanto di allarme.

Il programma pemette anche di cambiare la sua skin, rendendolo adatto ai più svariati gusti e stili. In particolare, accanto alla Skin Vista utilizata di seguito, nel package sono presenti anche una piccola selezione aggiuntiva di skin che vi invito a guardare.
Per installarle è semplicemente necessario spostare i file contenuti in esso nella directory principale di lclock.

L’effetto grafico è notevole e le risorse sprecate praticamente nulle:

 

sso 5: Sidebar e Dockbar
Passo 5: Sidebar e Dockbar

Windows Vista avrà una grande novità, la presenza di una sidebar sul desktop.
Cos’è una sidebar? Una sidebar è una barra posta al lato destro del desktop che può contenere scorciatoie a programmi, a directory, e una serie di plug-in (per player come WinAmp, Windows Media Player, Controllo del Volume, Previsioni Meteo, News da siti internet ecc…).

Per poter avere la sidebar anche su Windows XP utilizzeremo il programma "Desktop Sidebar", contenuto nell’omonima cartella.

Sul sito ufficiale, ma non solo, è possibile scaricare plug-in e temi per questo realistico software che permette di emulare la vera sidebar di Vista, con tanto di trasparenze.
Unica pecca: è l’unico software effettivamente pesante fra i tanti, e il suo peso aumenta inserendo plug-in complessi.
Può portare via anche più di 30MB di RAM e un po’ di potenza di calcolo.
Consiglio quindi di utilizzarlo solo quando torna comodo, a meno di non avere un pc piuttosto potente (almeno 1GB di RAM e una buona CPU) nel cui caso tenerlo in background non dovrebbe essere un problema. Ecco la barra verticale che crea su un lato del nostro desktop:

 

Altra grande utilità è data dal programma Object Dock, che permette di creare una Dockbar (cioè una serie di pulsanti ad alta risoluzione sullo schermo, come scorciatoie a programmi ecc…).
Questo programma è disponibile in versione free nel nostro package e permette anche l’estensione alla versione Plus a pagamento. Quest’ultima permette funzionalità avanzate come più dockbar contemporaneamente,e le comodissime "Tabbed Docks", che sono delle schede ognuna delle quali può contenere delle scorciatoie per categoria (Sistema, Ufficio, Applicazioni, Giochi ecc…).

La cosa bella è la possibilità di utilizzare icone ad alta risoluzione che ovviamente migliorano moltissimo l’effetto grafico del desktop. Anche per questo programma è possibile inserire plug-in, come quello per le previsioni Meteo.

L’occupazione di risorse per questo software è piuttosto contenuta, pochi MB di RAM, ma può aumentare se si aggiungono molti plug-in.

Eccolo all’opera:

 

Passo 6: Trasparenze

L’aspetto più pregnante della nuova grafica Aero di Windows Vista sarà il largo uso di effetti di transizione e trasparenze: purtroppo il motore grafico che è incluso nella shell di Windows non consente di poter visualizzare trasparenze, e quindi per riuscire a ottenere il fantomatico effetto "glass" di Vista dobbiamo utilizzare un tool esterno.

Per fortuna ne esistono diversi: si è scelto tra i tanti Glass2k, particolarmente leggero, che non necessita di installazione, e soprattutto che fa bene il suo lavoro.

Per non rallentare troppo lo scorrimento delle finestre generalmente consiglio di utilizzare questo tool solo per rendere trasparente la barra delle applicazioni, e non le finestre stesse. Se comunque sui vostri computer non riscontrate alcun rallentamento nel rendere trasparenti anche le finestre, fate pure!

Anche in questo caso l’effetto grafico è notevole, e ci è costato pochissime risorse:

 

ink utili
Vi ricordo che moltissimi temi, icone in formato png ad alta risoluzione , skin e quant’altro necessario per personalizzare in maniera ulteriore il vostro sistema operativo sono scaricabili da siti come:

www.crystalxp.net
www.deviantart.com
www.wincustomize.com
www.themexp.org
www.skinbase.org
www.macthemes.net

Vi segnalo infine un sito MUST per quanto riguarda Windows Vista, che contiene moltissime risorse utili per trasformare Windows XP nella maniera più realistica possibile:
www.joejoe.biz/joejoe/vista.htm

Il sito contiene tantissime icon pack, sfondi, skin (per Media Player, per Mozzilla Firefox ecc…), e addirittura schermate di logon-logoff e schermate di boot, tutto in rigoroso stile Windows Vista.
onclusioni:
In questo articolo si è cercato di rendere Windows XP quanto più simile a Vista: ovviamente le possibilità di customizzazione non si esuriscono certo qui ma, imparati gli strumenti essenziali, potrete sbizzarrirvi in infinite modifiche, magari attingendo materiale da alcuni dei siti linkati nel corso dell’articolo doppio o cercandone altri sul web.

D’altro canto poichè l’obiettivo fondamentale era evitare di perdere risorse tali da comprometterne l’usabilità, ho volutamente trascurato l’utilizzo di software molto pesanti come WindowsBlinds, StyleXP e tanti altri, che se pur danno eccellenti risultati, sono molto più esosi di risorse hardware, e ho prefererito l’utilizzo di piccoli programmi leggeri e per di più freeware, validissimi per raggiungere il nostro scopo.

Il risultato grafico è, a mio avviso, eccellente, e le risorse sprecate praticamente trascurabili.

Infine propongo lo screen del mio desktop a trasformazione compiuta:

 

Questa voce è stata pubblicata in Trucchi e Consigli per il Pc. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...